Castra astrale, starsandthecity, cielo

Come si legge la carta astrale? Mini guida astrologica n.1

La Carta Astrale o il Tema Natale, sono la stessa cosa: un grafico che rappresenta la fotografia dei pianeti nel momento in cui un essere vivente viene al mondo.

Questi pianeti rappresentano il bagaglio karmico con cui l’anima arriva al mondo e indicano i doni e le sfide da superare.

Capita spesso che una persona non si riconosca completamente nel proprio segno zodiacale. Il segno zodiacale in effetti, rappresenta la posizione del Sole in un determinato segno e settore dello Zodiaco, al momento della nascita. In realtà esistono ben 34 elementi che compongono la carta astrale di ciascuno di noi: 10 pianeti, 12 segni e 12 case. Il Sole, in un oroscopo, rappresenta la forza vitale di un individuo ed ovviamente conferisce un’impronta caratterizzante della personalità, ma dietro ognuno di noi, come state scoprendo, c’è molto altro.

Noi siamo l’insieme unico e irripetibile di questi 34 ( ad oggi, nel 2019) componenti.

 

Il CIELO DI NASCITA

 

Grafico tema natale, carta astrale, stars and the city

Grafico tema natale carta astrale

Per poter stendere il grafico della carta astrale sono necessari i dati di nascita di una persona, di un evento, di un animale, di un’associazione, di un matrimonio, ecc. Ora, giorno, mese, anno e luogo di nascita sono gli elementi senza i quali è impossibile comporre il grafico celeste.

Gli elementi principali del grafico, che forniscono indicazioni fondamentali sulla personalità sono l’ascendente, il discendente, il medio cielo, il fondo cielo, le case, i pianeti, i nodi lunari.

Personalmente guardo anche la posizione di Chirone, un asteroide che simboleggia il punto in cui riusciamo a trasformare una ferita emotiva in talento.

Esistono molti altri asteroidi e stelle fisse che possono fornire spunti e osservazioni utili, ma personalmente mi fermo a Chirone, a meno che non mi venga espressamente richiesto. Mi limito ai punti descritti perchè ritengo che, nella mia esperienza personale, si siano rivelati più utili e illuminanti, rispetto ad altri.  L’astrologia però, è fatta di mille sfumature e interpretazioni e non esiste una regola aurea.

Esistono astrologi che trovano un valido aiuto nell’analisi degli asteroidi, altri che preferiscono basarsi sui pianeti veloci e altri ancora che considerano anche i pianeti lenti. Nulla  esclude che in un processo di crescita, si cambi idea e si abbraccino nuove teorie. D’altra parte la via della conoscenza è infinita e offre la possibilità di arricchirsi di continuo.

 

L’ASCENDENTE

Il primo elemento della carta astrale da prendere in considerazione è l’ascendente. E’ il primo fondamentale punto del tema natale, perchè rappresenta il personaggio che si delinea agli occhi degli altri, definendo caratteristiche fisiche, psicologiche e costituzionali di una persona. L’ascendente inoltre, rappresenta la prima casa della carta astrale, senza la quale non potrebbero esserci le altre undici, in successione. Le caratteristiche della personalità dell’ascendente si integrano con quelle del Sole e della Luna, rafforzando o stemperando le caratteristiche dei luminari ( Sole e Luna).

Dalla combinazione Sole-Ascendente si delineano le strutture di base della personalità di ciascuno di noi, integrate e completate, successivamente, dall’insieme degli elementi presenti nella carta astrale.

Qualora Sole e Ascendente coincidano, si vedranno potenziate le caratteristiche del segno, nel bene e nel male.

IL DISCENDENTE

Il Discendente si ottiene automaticamente, una volta scoperto l’Ascendente. Il discendente infatti, è il punto diametralmente opposto all’AS (Ascendente): se avete un ascendente a 15° del Cancro, il discendente sarà a 15° del Capricorno. Il Discendente corrisponde alla cuspide della settima casa che descrive il rapporto che abbiamo con gli altri, le relazioni sentimentali ufficiali, il matrimonio e la legge. L’asse Ascendente – Discendente rappresenta l’Io e il Noi. La prima casa rappresenta l’individuo e le sue caratteristiche psicofisiche, la settima rappresenta il modo in cui l’individuo si relazionia con gli altri.

L’ORIZZONTE

Orizzonte carta del cielo

 

La linea retta che unisce l’Ascendente al Discendente e divide il cerchio zodiacale in due parti, si chiama linea dell’orizzonte. Questa linea separa il grafico in due parti, creando un emisfero superiore e un emisfero inferiore.

La posizione dei pianeti nell’emisfero superiore conferirà loro estroversione, entusiasmo, egoismo e individualismo. I pianeti che si trovano nella parte inferiore dell’emisfero, di contro, acquisiranno una certa introversione, altruismo, concentrazione e introspezione.

 

MEDIUM COELI O MEDIO CIELO

Il punto più alto del cerchio zodiacale si chiama medium colei o medio cielo, chiamato per convenzione MC, e corrisponde alla cuspide della decima casa.

Il MC rappresenta le massime aspirazioni di un individuo e ciò a cui tende e anelita per tutta la sua esistenza. Qualsiasi pianeta posto in congiunzione con il MC o in decima casa, acquista una forza maggiore, rispetto ai pianeti posti in altri settori e darà indicazioni importanti sul cammino dell’individuo.

 

 

 

L’IMUM COELI O FONDO CIELO

Diametralmente opposto al MC troviamo il Fondo cielo (FC), che corrisponde alla cuspide della quarta casa, il punto più profondo della carta astrale. Questo punto del cielo natale descrive le nostre origini, la nostra anima, il posto da cui veniamo, i genitori, il grembo materno, la famiglia e la casa natia.

I pianeti che si trovano in quarta casa danno indicazioni sulle nostre origini, sul rapporto con i famigliarie sul luogo dal quale proveniamo.

 

 

 

 

Privacy Policy Cookie Policy
Don`t copy text!