Gemelli occhio alle sviste con Giove opposto

GEMELLI OCCHIO ALLE SVISTE E RETTITUDINE.

Ogni 12 anni capita a ciascun segno di vivere l’opposizione di Giove.

Quest’anno tocca ai Gemelli che dal 9 novembre 2018 al 1 dicembre 2019 hanno  Giove opposto dal Sagittario.

Giove considerato pianeta della grande fortuna, oltre ad essere un amplificatore, un riflettore del settore in cui transita, rappresenta la lucidità, la vista, la chiarezza, la legalità.

Avere Giove opposto al Sole per 12 mesi può rivelarsi un’impresa non facile da assolvere. Soprattutto se abbiamo un irrisolto importante che ignoriamo.

Questo potrebbe essere l’anno dei passi falsi, delle decisioni meno fortunate, degli incontri più ambigui, perchè vi trovate davanti quelli che sono i vostri demoni interiori.

La visione della realtà è compromessa, si tende a guardare con pessimismo situazioni che in altri periodi non sembravano così malmesse.

Oggi 3  giugno 2019, e domani 4 giugno, Sole – Luna – Mercurio in Gemelli, ricevono l’opposizione di Giove dal Sagittario.

Inquietudine e voglia di essere altrove.

I Gemelli sono eccitati, un pò tesi, desiderosi forse di imparare e fare conoscenze in vari ambiti, ma la realtà chiede di dimostrare quanto si è appreso fino ad ora.

La voglia di leggerezza, la fretta, la superficialità e la mancanza di tempo, la voglia di essere altrove per i Gemelli possono farsi sentire con accento marcato in questi primi giorni di giugno.

Forse tornano a riproporsi situazioni complicate, vissute poche settimane fa, dal 1 aprile al 16 maggio, quando Marte in Gemelli si è opposto a Giove e avete nervosamente messo la parola fine a qualcosa.

Giove, la legge, in opposizione al Sole, a volte porta notizie relative a situazioni da legalizzare. A volte inclina a comportarsi con faciloneria e leggerezza, pena le conseguenze del caso.

Altre  volte porta a perdere di vista qualcosa, o qualcuno, sia per dimenticanze o distrazioni, sia per sottrazione da parte di qualcuno.

Motivo per cui, il consiglio, sotto questo transito, è di essere quanto più ligi al dovere e alla legge, pena sanzioni e contrattempi.

In questi casi, spesso, le paure che nascondiamo anche a noi stessi, creano una realtà simile ai nostri timori;  ecco perchè il lavoro su se stessi andrebbe portato avanti con costanza, magari proprio in vista di un transito come questo.

Le situazioni che non avete chiarito dentro di voi si ripresentano allo scopo di essere vissute per l’ennesima volta. Non sono punizioni ma occasioni per non commettere di nuovo scelte istintive e automatiche, destinate a far girare per l’ennesima volta la ruota del karma.

Il karma altri non è che la solita scena che si ripresenta a voi per mille volte, nell’attesa che prima o poi si agisca con caonsapevolezza e presenza, e non con leggerezza e automatismo.

La presenza salva dal commettere passi falsi

Praticare il QUI ED ORA è fondamentale quest’anno, più che mai. Essere presenti, respirare, ossigenare la mente e chiedersi se ciò che si sta per fare rispecchia la vostra essenza o è solo un seguire la massa, la convenienza o l’ego, anche questa volta.

L’ideale, se non si è fatta chiarezza dentro di se in precedenza, sarebbe di lasciar correre questi 12 mesi osservando e annotando quanto accade, senza prendere decisioni importanti, drastiche o definitive.

Perchè la capacità di valutazione che questo transito conferisce, è sempre un pò alterata rispetto agli standard personali.

Giove opposto al Sole mi ricorda molto il canto delle Sirene a cui andava incontro Ulisse nell’Odissea.

Ulisse non fuggì, ma per ascoltare la voce delle Sirene si fece legare ben saldo all’albero maestro da un amico fidato. Mano mano che la nave si avvicinava allo scoglio dove le sirene cantavano il suo nome, Ulisse ordinava al suo amico di stringere più forte la corda, per tenerlo fermo ed impedirgli di andare da loro.

Gemelli occhio alle sviste, non è il momento di osare

Giove opposto al Sole funziona esattamente così: da un lato si manifestano situazioni ambigue, illusorie, ingannevoli, fallaci. Dall’altro la tentazione di osare, di cogliere la palla al balzo con leggerezza e incoscienza è molto forte.

Viene voglia di saltare il fosso, di fare il passo più lungo della gamba e non si riescono a valutare tutte le conseguenze delle proprie scelte. La visione delle cose è limitata.

Gli anni con Giove opposto sono quelli in cui, magari, si dice basta ad una relazione o ad un qualsiasi legame, per pentirsi poi, negli anni successivi.

Oppure si chiude un’attività che, si scoprirà poi, si poteva recuperare.

E’ l’anno degli amici cattivi consiglieri, dei flirt che sembrano amori e invece sono calessi, dei maestri di vita che assomigliano al dottor Azzeccagarbugli, delle guide che hanno smarrito la strada prima di voi e non lo dicono.

Nel caso in cui fosse impossibile rimandare e foste chiamati a prendere decisioni, raccoglietevi in voi stessi e ascoltate il cuore.

Andare incontro alla propria felicità è l’unica scelta saggia, quando la mente mente.

Assicuratevi però, soprattutto nel caso di scelte sentimentali, che la scelta del cuore non nasconda bisogni e illusioni, e che l’amato o l’amata, sia libero da impegni precedenti.

Privacy Policy Cookie Policy
Don`t copy text!