VENERE IN TORO

VENERE IN TORO – TRANSITI 2020

Margaery Tyrell

La regina Margaery Tyrell della saga del Trono di Spade sarebbe un’ottima rappresentante della Venere in Toro, la combinazione migliore per il pianeta dell’amore.

Affascinante, di bell’aspetto, molto curata e ben vestita, dai modi gradevoli, mai sgarbata, misurata, gentile e sorridente, compassionevole, sempre dalla parte dell’amore.

Ma attaccata al trono e al matrimonio d’interesse come forse solo una Venere in Toro potrebbe fare.

La Venere in Toro non è una bieca opportunista sentimentale, intendiamoci; solo che l’amore e il benessere, il marito e i soldi, sono due elementi che non possono essere disgiunti.

Della serie, se mi vuoi bene mi fai stare bene, in tutti i sensi.

Margaery Tyrell, già vedova a 16 anni di Renly Baratheon, con il suo dolce sorriso, pur di avere un regno, sposa in rapida successione i due fratelli del defunto marito.

Sveglia e scaltra, riesce a salvarsi da un tranello che le viene teso dall’astuta suocera che l’accusa di adulterio. E fà in modo che le accuse si ritorcano contro la regina madre.

Margaery Tyrell potrebbe essere una vispa Gemelli con il Sole congiunto a Mercurio, a spiegare la sua freschezza, la sua intelligenza brillante e acuta e il suo amore per la politica.

Un bell’ascendente Toro con una Venere nel segno in prima casa spiegherebbe l’aspetto piacevole, rassicurante, curato, affascinante, i bei modi, la dolcezza e l’amore che riusciva a spargere intorno a se.

Una 7° casa, settore del Matrimonio, molto lesa, in Scorpione con Marte Urano e Saturno in Scorpione opposti alla Venere, potrebbero spiegare le morti improvvise dei suoi mariti.

Giove in Sagittario in 8° casa la protegge dagli inganni, e la sua (finta?) scelta di votarsi alla vita spirituale che le salva ( momentaneamente) la vita.

 

VENERE IN TORO

Ci troviamo di fronte all’espressione più terrestre del pianeta. Questa combinazione offre una forte sensualità, affettuosità e fisicità.

Chi la possiede ha un modo di amare che si sviluppa lentamente e nel tempo cresce per intensità ed esigenze. La gratificazione dei sensi e dei bisogni infatti, è molto marcata. L’appetito sessuale e sviluppato, come pure il bisogno di stabilità, approvazione e certezze.

Le doti artistiche conferite da questa Venere sono notevoli, la manualità è spesso eccellente e le inclinazioni musicali spiccate.

La fedeltà e il possesso sono due caratteristiche tipiche di chi possiede Venere in Toro, come pure la voce melodiosa e gradevole, un aspetto piacevole, modi garbati e affabili.

Il modo di esprimere i sentimenti è assolutamente fisico, tattile e possessivo.

La gelosia, la possessività e la vanità fanno parte del lato meno nobile di questa combinazione, tra le più fortunate, ricca di talenti e virtù.

L’amore per i comfort, per il lusso e le comodità ad ottave alte si esprime attraverso una scelta consapevole di ottenere solo il bello dalla vita.

Ad ottave basse, in caso di soggetti poco evoluti o in caso di dissonanze al pianeta da parte dei valori del tema natale, abbiamo pigrizia, lassismo, materialismo, egoismo, arroganza, grettezza, pretese, rapporti problematici con le persone dello stesso sesso, considerate come rivali.

Questa Venere non è predisposta ai colpi di fulmine, forse nemmeno durante la congiunzione di Urano. Il modo migliore per conquistarla è dimostrare affidabilità, amore e cura nel tempo, nonchè una certa disponibilità economica che per questa combinazione, fa spostare sempre l’ago della bilancia a favore di chi la possiede.

 

TRANSITI 2020

 

Il 2020 è un anno d’oro per chi ha la Venere in Toro dai 10 ai 30 gradi, perché gode del favore di Giove, Saturno e Plutone.

Chi ha la Venere nei primi 10 gradi del Toro, invece, sta vivendo la congiunzione di Urano già da maggio 2018, anche se con una pausa da novembre 2018 a marzo 2019.

Da un anno Urano è fisso sui primi gradi del Toro, e grazie i moti retrogradi, vi resterà almeno per altri 12 mesi. Questo vuol dire che chi ha la Venere nei primi 10 gradi del segno sta ricevendo sollecitazioni importanti verso un cambiamento profondo.

Rinnovamento, ribellione a vecchie abitudini, rivoluzioni, tagli drastici, iniziative improvvise ed impreviste, già da 1 anno e mezzo dovrebbero essere

 

Marte in Capricorno dal 16 febbraio al 30 marzo 2020

 

Dal 16 febbraio al 30 marzo 2020 Marte nel segno del Capricorno si aggiungerà allo Stellium in Capricorno composto da Giove, Saturno e Plutone, aumentandone la forza.

In febbraio Marte sollecita la prima decade della Venere, in Marzo la seconda e la terza.

Chi sente il bisogno di consolidare una situazione o prendere nuove strade, sentirà una forte spinta a farlo in queste settimane di grande energia e costruttività.

Particolarmente interessate da intenti di pianificazione e progetti a lungo termine, sono la seconda e terza decade, sorrette da 4 pianeti in Capricorno e dal transito di Venere in Toro dal 6 marzo al 4 aprile.

Dal 23 marzo al 1 luglio 2020 Saturno entrerà in aspetto di dissonanza ad Urano di transito e alla Venere nei primi 10 gradi del Toro, portando rotture o nuovi inizi che da tempo si annunciavano.

Dal 13 maggio al 28 giugno, ci sarà un benevolo transito di Marte in Pesci che si congiungerà a Nettuno, favorendo riconciliazioni laddove ci fossero state brusche rotture seguite da un pentimento.

In queste settimane di tarda primavera saranno favorite le creazioni artistiche, gli scritti, le attività spirituali e ricreative, e tutto ciò che è legato allo spirito, all’arte, al benessere, alla pace e alla creatività.

Dal 29 giugno al 31 dicembre Marte transiterà in Ariete per 6 mesi sollecitando con un lieve aspetto di semisestile la Venere in Toro, di solito un pò statica.

Dal 29 giungo al 7 agosto formerà un piacevole e frizzante sestile con la Venere in Gemelli di transito, che stimolerà ulteriormente questa Venere di terra, conducendola su nuovi sentieri.

Privacy Policy Cookie Policy
Don`t copy text!