Venere in vergine

VENERE IN VERGINE NEL TEMA NATALE

Olenna Redwyne Tyrell

Io ho fatto delle cose indicibili per proteggere la mia famiglia. Oppure sono state commesse su mio ordine. E non ho mai perso il sonno per questo. Erano necessarie. Qualunque cosa abbia reputato necessaria per la sicurezza di Casa Tyrell, l’ho fatta.

L’arguta nonna di Margaery Tyrell molto loquace e pungente, è una donna furba, dallo spirito perfido, con la lingua tagliente.

La “regina di Spine” potrebbe essere una coraggiosa leonessa con una scaltra e scafata Luna in Acquario, e una e altrettanto astuta Venere in Vergine.

Un furbissimo ascendente Gemelli, capace già da se, di arrivare dove vuole, con un Sole in Leone in 3° che la rende una regina della comunicazione, dominante e regale, capace di instaurare rapporti di convenienza e opportunità dovunque vada.

Una Venere in Vergine in 4 a rappresentare l’amore e la protezione per i suoi affetti, con astuzia, lucidità e diffidenza. In 6° casa potremmo trovare un Marte in Scorpione congiunto a Plutone e Urano, a giustificare le nefandezze fatte per difendere il suo casato. 

 

VENERE IN VERGINE

Il pianeta dell’amore, della bellezza e dei piaceri entra nel regno del Mercurio di Terra assume sfumature di rigore, freddezza, spirito critico e razionalità.

Qui l’affetto, la dolcezza, le carinerie, gli slanci, sono controllati ed inibiti dalla ragione che tende a spegnere le dimostrazioni d’amore.

Lo spirito critico è molto forte come pure la capacità di lasciarsi andare a colpi di testa, sentimenti improvvisi e colpi di fulmine.

Questa combinazione di Venere inclina a basare i rapporti sul feeling intellettuale, sulla fiducia, su una certa convenienza, sulla progettualità e sull’affidabilità del partner.

Venere in Vergine vede il matrimonio come se fosse un impegno tra le parti ad offrire il meglio al partner. La scelta del proprio compagno/a di vita non è mai impulsiva, ma ragionata e ponderata, poco soggetta a farsi condizionare dall’apparenza.

Molto forte è il pudore verso i propri sentimenti. Chi possiede la  Venere in Vergine     risulta spesso timido, riservato, introverso ma è solo una forma di protezione, perchè quando si lega, questa combinazione è molto sensuale, stabile, presente, devota, fedele, disponibile, capace di sacrificio e dedizione.

Venere in Vergine conferisce una grande manualità, un’attitudine innata a lavorare con i materiali, la terra, il corpo umano, la natura.

Spesso chi possiede questa combinazione lavora nel campo medico, estetico, naturale, design, architettura, industria tessile, artigianato.

 

LATO OMBRA

La pignoleria, lo spirito critico, il disfattismo, il pessimismo, l’invidia, il senso di inferiorità, eccesso di razionalità, anaffettività, insicurezza, materialismo, opportunismo, crudeltà, perfidia.

 

VENERE IN VERGINE – TRANSITI 2020

Il 2020 resterà l’anno d’oro per la Venere in Vergine.

Chiunque volesse risolvere positivamente questioni sentimentali passate rimaste in sospeso, oppure volesse convolare a nozze, o trovare l’amore stabile e duraturo, può sperare in questo periodo benedetto dal cielo.

Per l’intero 2020, tranne nel periodo che va dal 23 marzo al 1 luglio, perchè Saturno farà un temporaneo ingresso nel segno dell’Acquario, ben 4 pianeti transiteranno a favore della Venere in vergine.

Giove, Saturno e Plutone in Capricorno regalano novità positive, durata e trasformazione per la seconda e terza decade, mentre Urano nella prima decade del Toro, rinnova e regala opportunità ai primi 10 gradi di questa Venere.

Molto intenso il periodo compreso tra il 16 febbraio e il 30 marzo: allo stellium in Capricorno si aggiunge Marte che porta concrete occasioni e molti incontri ravvicinati, ma l’opposizione di Mercurio retrogrado in Pesci, dal 18 febbraio al 10 marzo, confonde, provoca ripensamenti, malintesi e tanta tanta confusione.

Ciò che dal 10 marzo sarà ancora in essere, avrà ottime possibilità di rimanere in piedi per un lungo periodo.

 

Privacy Policy Cookie Policy DMCA.com Protection Status
Don`t copy text!